Come calcolare il metabolismo basale ed il fabbisogno energetico giornaliero

Come calcolare il metabolismo basale? Innanzitutto vediamo cosa è il metabolismo basale (MB), il metabolismo basale rappresenta la quantità minima di energia necessaria per mantenere le funzioni vitali del corpo in condizioni di riposo, ad esempio, quando una persona è sveglia ma a digiuno da almeno 12 ore e in una stanza a temperatura ambiente. Queste funzioni vitali includono la respirazione, la circolazione sanguigna, la regolazione della temperatura corporea, la produzione di cellule e altre attività cellulari di base.

Il metabolismo basale è influenzato da diversi fattori, tra cui l’età, il sesso, la massa magra (muscoli e tessuto magro), la massa grassa e la genetica. Esistono diverse formule per calcolare il metabolismo basale, e una delle più comuni è l’equazione di Harris-Benedict.

Formula di Harris-Benedict per il metabolismo basale:

Per gli uomini:

MB=88,362+(13,397×peso in kg)+(4,799×altezza in cm)−(5,677×etaˋ in anni)

Per le donne:

MB=447,593+(9,247×peso in kg)+(3,098×altezza in cm)−(4,330×etaˋ in anni)

Un altro metodo per calcola in maniera approssimativa il MB è quello di moltiplicare il proprio peso corporeo per 21 (riferito alle donne) o 23 (riferito agli uomini):

Per gli uomini:

MB = peso in kg×23

Per le donne:

MB = peso in kg×21

Dopo aver calcolato il metabolismo basale, è possibile stimare il fabbisogno calorico totale giornaliero (Total Daily Energy Expenditure = TDEE) moltiplicando il metabolismo basale per un coefficiente che tiene conto del livello di attività fisica, i cosiddetti LAF.

Ad Esempio:

Fabbisogno calorico totale=Metabolismo basale× LAF

I livelli di attività fisica possono variare da 1.2 (sedentari) a 2.5 (molto attivi). Si va da 1.2 a 1.4 per i soggetti sedentari, da 1.4 a 1.6 per chi è poco attivo, da 1.6 a 1.9 per chi è attivo e infine gli atleti possono avere un LAF compreso tra 1.9 e 2.5 con eccezioni ancor superiori in casi particolari.