Cosa è e come funziona la plicometria?

  1. Home
  2.  
  3. Sport - Fitness - Nutrizione
  4.  
  5. Cosa è e come funziona la plicometria?

Cosa è e come funziona la plicometria?

  1. Home
  2.  
  3. Sport - Fitness - Nutrizione
  4.  
  5. Cosa è e come funziona la plicometria?

La plicometria è una tecnica di misurazione della composizione corporea che si basa sulla misurazione dello spessore delle pliche cutanei, ovvero pieghe di pelle e tessuto sottocutaneo prelevate da punti specifici in diverse parti del corpo. Questa tecnica viene utilizzata per stimare la quantità di grasso corporeo presente nell’organismo.

Durante una misurazione plicometrica, un professionista utilizza un calibro chiamato plicometro per afferrare con precisione un lembo di pelle e tessuto sottocutaneo in diverse zone corporee, come il tricipite, il bicipite, la zona addominale e la coscia. Una volta afferrata la plica, il plicometro misura lo spessore del tessuto. Questi dati vengono poi utilizzati per calcolare l’indice di massa grassa attraverso formule specifiche.

Le misurazioni plicometriche sono basate sulla premessa che la quantità di grasso sottocutaneo sia proporzionale all’ammontare di grasso corporeo totale. Sebbene la plicometria possa fornire una stima approssimativa della percentuale di grasso corporeo, è importante considerare che questa tecnica ha alcune limitazioni. Ad esempio, non tiene conto della distribuzione del grasso corporeo, che può variare da individuo a individuo. Inoltre, la precisione delle misurazioni dipende dalla competenza dell’operatore nel prelevare le pliche e dalla variabilità individuale nella struttura del tessuto sottocutaneo.

La plicometria è spesso utilizzata in ambito sportivo e di fitness, così come in ambito clinico e di ricerca. È una tecnica meno invasiva rispetto ad altre metodologie di misurazione della composizione corporea, come la densitometria a raggi X o la pesata idrostatica. Tuttavia, è importante sottolineare che la plicometria può fornire solo una stima approssimativa del grasso corporeo e che altre metodologie più avanzate potrebbero essere necessarie per ottenere una valutazione più accurata della composizione corporea.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo, grazie!


Diego De Carolis - Nutrizione & Performance