Depressione ed esercizio fisico: la cura viene anche dal movimento

La depressione, definita anche “male del secolo”, è un disturbo dell’umore che si manifesta accompagnandosi principalmente a una bassa autostima e alla perdita di interesse e/o piacere nelle attività normalmente piacevoli. E’ ormai noto che tale patologia va affrontata di sicuro attraverso una terapia psicologica o psichiatrica mirata, ma da recenti studi emerge che anche l’attività fisica può influire positivamente sul miglioramento dei sintomi depressivi.

Da una metaanalisi condotta da Brett R. Gordon (2018) è emerso che vi è una relazione di efficacia tra l’allenamento contro resistenza e i sintomi depressivi. In questa meta-analisi di 33 studi clinici che ha visto l’inclusione di 1877 partecipanti, l’allenamento con esercizi di resistenza è stato associato a una riduzione significativa dei sintomi depressivi. Il volume totale dell’allenamento, lo stato di salute e il miglioramento dei gradienti di forza non erano associati all’effetto antidepressivo.

Pertanto l’allenamento con esercizi di resistenza sembra poter essere correlato positivamente alla riduzione dei sintomi della depressione indipendentemente dallo stato di salute, dal volume totale prescritto di esercizi contro resistenza o da miglioramenti significativi della forza.

Saranno necessari altri studi per poter approfondire la relazione che intercorre tra la depressione e l’esercizio fisico, quali meccanismi ne sono coinvolti e come poter agire al meglio per contenerne i sintomi, ma una strada importante è stata tracciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *